S34 – Narrare il corpo/il corpo narrato. Itinerari di geografie di genere tra rivoluzione e riforme

COORDINATORI: Marcella Schmidt, Università di Milano Bicocca; Giulia de Spuches, Università di Palermo; Valeria Pecorelli, Università di Milano Bicocca.

ABSTRACT

Nel 1997 Linda McDowell, e Joanne Sharp scrivevano che nelle relazioni spaziali, la geografia di genere forse per prima, ha elaborato le sue teorie partendo dal corpo singolo, individuale, e considerandolo: “as a surface to be mapped, a surface for inscription, as a boundary between the individual subject and that which is Other to it, as the container of individual identity, but also as a permeable boundary which leaks and bleeds and is penetrable”” (1997: 3).
Se, come dice Adrienne Rich (1984), dobbiamo partire dal nostro corpo per potere posizionarci all’interno del mondo e delle sue rappresentazioni risulterà evidente l’importanza di ogni narrazione. Al contrario, nel “corpo narrato”, lo sguardo di chi narra può soltanto dare per scontato quelle geografie delle emozioni che raccontano invece di movimenti e di attraversamenti mentali e spaziali. A vent’anni di distanza in che modo la geografia italiana ha fatto sua la questione del corpo all’interno delle rappresentazioni, discorsi, immagini, politiche dello spazio di genere? La proliferazioni dei generi ha attenuato la gerarchia delle relazioni o riflette ancora marcatamente le strutture socio-spaziali in cui viviamo?

Saranno accettati paper sui seguenti temi:

  • gli spazi genderizzati tra inclusione esclusione
  • genitorialità nel terzo millennio: il corpo la maternità e la paternità
  • il corpo nei mass media oltre le dicotomie di genere
  • fare geografia di genere e posizionalità del/della ricercatore/ ricercatrice
  • genere, corpo e disabilità
  • genere, corpo e la dimensione urbana
  • genere, corpo e la dimensione rurale
  • genere, corpo e dimensione del conflitto
  • genere, corpo e l’identità nazionale

PAROLE CHIAVE: Corpo, genere, narrazione

LINGUE: Italiano

CONTATTI: marcella.schmidt@unimib.it

SLOT 1
CHAIR: Marcella Schmidt

Valeria Pecorelli, S. Pozzi e Marco Antonsich
La nuova faccia della nazione? Seconde generazioni, corpo e identità nazionale

Giulia de Spuches
Lo spazio politico della narrazione dei corpi: Zanele Muholi

Chiara Rabbiosi
Performance dei luoghi e narrazioni corporee. Riflessioni a partire dal turismo russo

Margherita Picchi
Ai margini del sacro: le donne e la preghiera islamica del Venerdì

DISCUSSANT: Enrico Squarcina

SLOT 2
CHAIR: Giulia de Spuches

Giulia Custodi
Il corpo sessuato nella relazione alle politiche urbane Gender Mainstreaming, un confronto critico tra alcune esperienze europee: Vienna, Parigi e Bologna

Serena Olcuire
Sex Zoned. Politiche del decoro, geografie della prostituzione e governo del territorio

Alba Angelucci
Gendered urban spaces: un nuovo pubblico per il privato. Un’analisi intersezionale di pratiche e significati legati allo spazio urbano a Milano e a Rotterdam

Cesare Di Feliciantonio
Ritorno all’invisibilità? Geografie delle migrazioni di uomini gay sieropositivi

DISCUSSANT: Valeria Pecorelli