S15 – Geografie urbane nella cooperazione internazionale / Urban geographies and international cooperation

COORDINATORI: Mirella Loda e Matteo Puttilli, Università di Firenze. 

ABSTRACT

La sessione – che si collega a riflessioni maturate all’interno del gruppo di lavoro AGEI “Geografia e cooperazione allo sviluppo” – ospita contributi, sia di carattere teorico-metodologico sia empirico, orientati a esplorare, ad approfondire e a mettere in discussione il rapporto tra processi di cooperazione internazionale e spazi urbani. L’ipotesi di partenza è che la cooperazione internazionale – nella sue varie forme e alle sue diverse scale – rappresenti uno dei vettori principali di circolazione globale di idee di (e sulla) città, laddove per “città” non si intende necessariamente un luogo più o meno circoscritto e identificabile in rapporto ad altri spazi non urbani, quanto più in generale una concezione ed un’esperienza di vita urbana. Più nello specifico, la sessione vuole focalizzarsi, da un lato, sui processi attraverso i quali, nei circuiti della cooperazione internazionale, si affermano e si consolidano concezioni di città e di come la città dovrebbe essere, apparire e funzionare per poi essere esportate, applicate, mediate (e talvolta imposte) ai Paesi “beneficiari” di aiuto allo sviluppo; dall’altro lato, sull’incontro/scontro e sulla contaminazione tra le idee di città della/nella cooperazione e le forme ed esperienze dell’urbano riscontrate nei luoghi e nei contesti laddove la cooperazione internazionale agisce ed opera.
A partire da tale duplice prospettiva di indagine, la sessione accetta contributi incentrati preferibilmente (sebbene non esclusivamente) sulle seguenti domande:

  • Quali sono i modelli urbani di riferimento della cooperazione internazionale e attraverso quali processi si definiscono e costruiscono?
  • Quali sono gli esiti dell’incontro tra le idee di città generate nei circuiti della cooperazione internazionale e le forme di urbano nei Paesi beneficiari?
  • Quali sono le esperienze, i vissuti, le difficoltà e gli approcci soggettivi/collettivi di chi si trova ad operare e a fare ricerca in contesti urbani all’interno di progetti di cooperazione internazionale?

PAROLE CHIAVE: Città, urbano, cooperazione internazionale

LINGUE: Italiano

CONTATTI: mirella.loda@unifi.it

Urban geographies and international cooperation – The session is open to contributions, both theoretical and empirical, which aim at investigating the way urban spaces are produced through international cooperation. The main argument behind the session is that international cooperation – in various forms and at different scales – operates as one of the main vehicle of the global circulation of ideas upon the city, where the concept of “city” is not conceived of simply as a material urbanized space, but in the broader sense of the experience of urban life. The focus will be on the following issues: i) the way different conceptions about the city, about how it should be, and how it works and functions are elaborated through international cooperation and exported, applied, mediated (sometimes imposed) to “beneficiary” countries; ii) the comparison between the ideas about the city produced by the international cooperation and the way cities are actually experienced in the “beneficiary” countries.
Moving from these suggestions, the session welcomes papers and contributions dealing (mainly but not exclusively) with the following topics:

  • Which urban models are taken as a reference point in the international cooperation projects?
  • Do the ideas about the city contained in the international cooperation projects actually fit the concrete forms of urbanity experienced in the beneficiary countries?
  • What are the experiences, challenges, and approaches to urban research the projects of international cooperation refer to?

KEYWORDS: cities, urbanity, international cooperation

CHAIR: Mirella Loda e Matteo Puttilli

Anna Zambrano
La Cooperazione italiana in ambito urbano: Korogocho / Nairobi

Mario Tartaglia
Pianificare la mobilità urbana attraverso la cooperazione internazionale: l’esperienza del piano urbano della mobilità sostenibile di Herat (Afghanistan)

Alessandro Marilli
La città dall’interno. Impressioni su diversi approcci di cooperazione in Afghanistan

Valerio Bini, Egidio Dansero, Lassane Yameogo
Cooperazione e reti locali del cibo nelle città africane: il caso di Ouagadougou

Valerio Bini, Maria Bottiglieri, Egidio Dansero, Alessandro Frigerio, Andrea Magarini, Yota Nicolarea
Le politiche urbane del cibo come terreno di cooperazione internazionale: il caso delle città africane